Solo il 2% degli Italiani di fede cristiana pensa che Dio sia donna.

Solo il 2% degli Italiani di fede cristiana pensa che Dio sia donna.

Anche se musica e cinema hanno recentemente rappresentato Dio in forma femminile (pensiamo ad Ariana Grande con il singolo “God is a Woman” e Alanis Morrisette che interpreta Dio in Dogma di Kevin Smith) la visione più comune fra i cristiani italiani intervistati da YouGov è che Dio non sia né uomo né donna (49%)!

La visione più tradizionale di Dio come uomo è condivisa da poco più di un terzo (31%) di chi si dichiara cristiano. Solo il 2% pensa invece si tratti di una donna e un 5% pensa che possa assumere un genere “non umano”.

Paradossalmente sono le donne ad essere più propense, in modo significativo a pensare che Dio sia un uomo (37% delle donne vs 25% degli uomini) e i giovani fra i 18 e i 34 anni (41% vs. 31% totale popolazione).

Tra i maschi in generale e tra gli abitanti delle Isole invece è più popolare la convinzione che Dio non appartenga ad alcun genere umano (54% degli uomini e 60% degli abitanti delle Isole vs. 49% sul totale) così come afferma il Catechismo n. 239 della Chiesa Cattolica: Dio trascende la distinzione umana dei sessi. Egli non è né uomo né donna, egli è Dio.

Nota Metodologica

Questo report è stato realizzato utilizzando dati rilevati tramite metodologia Omnibus.

YouGov ha intervistato, in modalità CAWI, un campione di 1009 rispondenti rappresentativi della popolazione Italiana online di età 18+.

Il sondaggio è stato condotto su panel proprietario YouGov, dal 17 al 18 Settembre 2018, utilizzando il metodo delle quote.

 

Photo: Ariana Grande, YouTube