Come è stato il cashback di Natale?

Come è stato il cashback di Natale?
da

Il cashback di Natale è un'iniziativa fatta dal Governo per incentivare i pagamenti con Bancomat e Carta di credito, attraverso un sistema di restituzione in denaro del 10% (fino a un massimo di 150€), per le transazioni fatte tra l'8 e il 31 dicembre 2020.

Come è stato partecipare a questa iniziativa?

Il processo per attivare e poi ottenere il rimborso del 10% di tutte le spese effettuate, comprendeva diversi step (dall’attivare la SPID, scaricare l’app IO, registrare i propri dati bancari…).

I passaggi per prendere parte all’iniziativa sono sembrati tutto sommato abbastanza semplici. Attivare la SPID (prerequisito necessario per registrarsi all’app), è stato facile per la maggior parte delle persone che ha dovuto farlo, ovvero per il 60% (1 persona su 4 invece l’aveva già attivata in passato). Un altro dei principali passaggi era scaricare e registrarsi all’app IO, questo è stato ritenuto semplice da fare per il 73% dei partecipanti all’iniziativa. Dopo di che bisognava registrare la propria carta di credito o Bancomat all’interno dell’app, passaggio ritenuto facile da eseguire da 2 persone su 3. Infine, tenere sotto controllo il numero di transazioni fatte e l’importo che si ha diritto di ricevere, è risultato semplice per l’84% delle persone.

Uno dei requisiti per ottenere il rimborso, era fare almeno 10 transazioni con la carta di credito/Bancomat, raggiungere questa soglia è stato facile per la maggior parte delle persone che ha raggiunto lo scopo (89%). Nonostante sia capitato, al 39% degli intervistati, che qualche commerciante, durante il periodo in cui si potevano accumulare transazioni per il programma del cashback di Natale, non accettasse il pagamento attraverso il Bancomat o la carta di credito.

E come hanno sfruttato questa opportunità?

Gli acquisti sono stati vari, la maggior parte delle persone ha fatto la classica spesa alimentare (83%), ha acquistato anche dei prodotti per la cura della casa (57%) e della persona (51%). Gli acquisti sono stati fatti sia in negozi piccoli sia in grandi negozi/catene (73%), con una prevalenza però, di persone che ha fatto acquisti esclusivamente in catene e grandi negozi (17%) rispetto a chi ha fatto acquisti esclusivamente in negozi piccoli e indipendenti (8%).

Le persone che hanno partecipato all'iniziativa, hanno dichiarato che 22€ è l’importo minimo speso per i pagamenti con Bancomat o carta di credito nel periodo del cashback di Natale.

Mentre 66€ è l’importo medio che le persone hanno diritto di ricevere come rimborso (ovvero il 10% delle spese effettuate).

Infine, 9 persone su 10 che hanno partecipato al cashback, hanno dichiarato che in futuro utilizzeranno la carta di credito/Bancomat per la maggior parte dei propri pagamenti.

 

Nota Metodologica

Questo report è stato realizzato utilizzando dati rilevati tramite metodologia Omnibus.
YouGov ha intervistato, in modalità CAWI, un campione di 1025 rispondenti rappresentativi della popolazione Italiana di età 18+.
Il sondaggio è stato condotto su panel proprietario YouGov, dal 26 al 27 Gennaio 2021, utilizzando il metodo delle quote.

Icon by freepik.com

Photo by Mark OFlynn on Unsplash

Per favore leggi le regole della nostra community prima di iniziare a postare