EuroTrack: gli europei esprimono forte sostegno per un mercato energetico più green

EuroTrack: gli europei esprimono forte sostegno per un mercato energetico più green

EuroTrack, il nuovo sondaggio di YouGov condotto in sette paesi europei, mostra un significativo interesse da parte del pubblico verso cambiamenti sostanziali delle regole per rendere più sostenibile il mercato dell’energia.

È probabile che il sostegno per un’energia più green sia determinato, in parte, anche dall’impatto finanziario causato dal conflitto Russia-Ucraina e dal conseguente aumento dei costi delle bollette energetiche, piuttosto che dalla reale necessità di affrontare il tema climatico.

In tutti i paesi intervistati, la maggioranza della popolazione sarebbe favorevole ad una politica di governo che stabilisse l’energia rinnovabile come unica opzione. A sostenere questa iniziativa in particolar modo sono italiani (80%) e spagnoli (75%). I tedeschi invece sono quelli meno convinti, il 53% si esprime favorevole a questo tipo di politica.

Sebbene in questo settore vi sia un sostegno significativo per un intervento da parte dei governi, la popolazione sembra essere leggermente meno propensa a cambiare comportamento di propria iniziativa: il 66% degli spagnoli ed il 62% degli italiani sarebbe disposto a cambiare fornitore di energia con uno che utilizza solo il rinnovabile, o lo ha già fatto. In Germania, solo 3 tedeschi su 10 (32%) affermano lo stesso.

Con il caro bollette, le persone cercano sempre più modi di rendere le loro abitazioni più efficienti dal punto di vista energetico, questo infatti si riflette negli ultimi sondaggi condotti da YouGov. In tutti i paesi – tranne in Germania – la percentuale di adulti che dichiara che sarebbe disposta a coprire personalmente i costi riqualificazione energetica, supera quella di coloro che non lo farebbe. Ancora una volta spagnoli ed italiani si confermano i più convinti: rispettivamente il 48% ed il 42% sarebbe disposto a coprire personalmente i costi.

Il sondaggio suggerisce che l’ostacolo principale non è il principio di efficienza energetica domestica, bensì il costo che ne consegue. Alla domanda su potenziali sussidi governativi per coprire questo tipo di spesa, si può notare un sostegno significativo da parte di tutti i paesi. Più della metà dei rispondenti inglesi, francesi e spagnoli si dichiara fortemente a favore per questo tipo di procedimento. Gli italiani sono i più favorevoli: l’87% dichiara di sostenere sussidi governativi per la riqualificazione energetica. Inoltre, il 42% dice che sarebbe disposto a coprire personalmente i costi.

Gli europei esprimono un forte sostegno anche per una legislazione più severa riguardo l’efficienza energetica domestica. In Italia, il 75% della popolazione si dichiara favorevole a questo tipo di procedimento.

Scopri tutti i risultati qui: Survey Report.

Contattaci per saperne di più su questo studio o sul tuo settore. 

Iscriviti per rimanere aggiornato sui risultati dei principali sondaggi del mese. Consumi e stili di vita, uso e percezione dei brand, il punto di vista degli italiani direttamente nella tua casella di posta. 

Per favore leggi le regole della nostra community prima di iniziare a postare