Un americano su due fotografa il proprio cibo

Un americano su due fotografa il proprio cibo

Le persone tendono a scattare più foto del cibo che preparano rispetto al cibo che ordinano. La food photography, la fotografia del cibo, ha conquistato la nazione non solo per l’aspetto appetitoso e delizioso delle foto, ma soprattutto perché si tratta di una pratica accessibile a quasi tutti coloro che possiedono uno smartphone. I nuovi dati raccolti da YouGov rivelano che un americano su due (50%) scatta delle foto del proprio cibo.

Un recente sondaggio di YouGov Omnibus rivela che questi fotografi amatoriali del food sono più inclini a scattare delle foto del cibo che si preparano (31%) rispetto al cibo che mangiano in un'occasione speciale come un matrimonio (22%) o rispetto ai pasti che ordinano nei ristoranti (20%).

Più della metà delle donne (54%) fotografa il proprio cibo, contro solo il 46% degli uomini. Questa tendenza si riscontra a proposito del cibo cucinato con le proprie mani (34% delle donne, 27% degli uomini), del cibo mangiato in occasioni speciali (26% contro il 18%), e di quello ordinato nei ristoranti (22% contro il 18%).

I dati raccolti nello stesso sondaggio rivelano che l’abitudine di fotografare il cibo varia anche geograficamente. Gli americani che vivono nel Sud (37%) e nel Nordest (34%) tendono a scattare più foto del cibo che hanno preparato rispetto alla popolazione delle altre regioni. Gli americani che vivono nella parte Ovest del paese sono gli unici a dichiarare che hanno la stessa probabilità di scattare una foto del cibo che hanno ordinato (27%) come di quello che hanno preparato (27%). E gli americani nel Midwest sono i più propensi a dichiarare di non aver mai fotografato il loro cibo (57%).

Se si considera che la popolarità della fotografia del cibo è stata inestricabilmente legata alla sempre migliore tecnologia degli smartphone e all’aumento della tendenza a mostrare la propria vita su delle applicazioni quali Instagram e Snapchat, la pratica coinvolge naturalmente i fotografi più giovani. Come un’intera generazione, quasi i tre quarti dei millennial (71%) affermano di scattare foto del loro cibo, e il 49% della stessa fascia d'età dichiara di fotografare il cibo che prepara. I giovani millennial (di età compresa tra i 18 e i 24 anni) riferiscono che sono altrettanto propensi a scattare delle foto del cibo che ordinano (39%) e del cibo mangiato in occasioni speciali (38%).

Mentre la pratica non è così diffusa tra gli americani più anziani - il 68% degli americani di età uguale o superiore ai 55 anni afferma di non scattare mai delle foto del proprio cibo - un terzo degli americani (33%) di età compresa tra i 45 e i 54 anni dichiara di fotografare il cibo che si prepara.

Per saperne di più sulla ricerca di YouGov Omnibus