Per 2 persone su 3 la quarantena è un'opportunità e non uno spreco di tempo

Per 2 persone su 3 la quarantena è un'opportunità e non uno spreco di tempo
da

Avvicinandoci alla fase 2 e quindi all’allentamento delle limitazioni imposte dalla quarantena, è tempo di capire come è stata vissuta la quarantena dagli italiani.

Opportunità o spreco di tempo?

2 italiani su 3 hanno dichiarato che secondo loro, questo periodo trascorso in casa si è rivelato come un’opportunità. Infatti la maggior parte delle persone ha provato a sfruttare questi giorni per fare qualcosa.

Per 2 persone su 3 la quarantena può essere sfruttata per trascorrere del tempo di qualità con la famiglia (72%), oppure per sistemare la casa (71%), su questo punto sono maggiormente d’accordo le donne (78%).

Questo periodo può essere sfruttato anche per prendersi cura di se stessi (66%) e per cercare di imparare qualcosa di nuovo (65%), sono soprattutto i più giovani (ovvero coloro tra 18 e 34 anni) a voler usare questo tempo in modo proficuo per migliorare se stessi.

Seguire una dieta (25%) e intraprendere un nuovo hobby (31%) sono invece le attività meno popolari.

Quarantena, tempo di prime volte...

Il periodo di quarantena ha dato alle persone la possibiltità di provare a fare delle cose nuove. 1 persona su 3 ha iniziato a guardare una serie tv (32%) e tra questi ci sono soprattutto i giovani (40% tra chi ha tra 18 e 34 anni) oppure a cucinare dei piatti elaborati (32%), in questo caso sono per lo più le donne (40%).

1 persona su 4 ha iniziato a fare sport in casa (28%) e nuovamente sono i più giovani ad essersi allenati in casa (39%), qualcuno si è dato al “fai da te” (25%) o ha provato lo smartworking (23%), in questo caso il 31% di chi ha tra 45 e 54 anni lo ha fatto per la prima volta.

C’è anche chi ha fatto acquisti online per la prima volta (19%) oppure ha meditato (17%), tra chi ha più di 55 anni, il 23% ha meditato per la prima volta.

Infine, a causa del limitato numero di negozi "fisici" aperti, il 70% degli italiani ha fatto degli acquisti online durante la quarantena.

I beni essenziali, quindi prodotti per la casa (35%), alimentari (34%) e prodotti per la cura della persona (31%) sono quelli maggiormente acquistati.

 

Nota Metodologica

Questo report è stato realizzato utilizzando dati rilevati tramite metodologia Omnibus.
YouGov ha intervistato, in modalità CAWI, un campione di 1016 rispondenti rappresentativi della popolazione Italiana di età 18+.
Il sondaggio è stato condotto su panel proprietario YouGov, dal 16 al 17 Aprile 2020, utilizzando il metodo delle quote.

Photo by Sarah Kilian on Unsplash

 

Per favore leggi le regole della nostra community prima di iniziare a postare